HO DECISO DI CAMBIARE RESIDENZA, QUALI SONO GLI ADEMPIMENTI?

RICHIESTA di trasferimento di residenza da altro comune, dall’estero o di cambio abitazione all’interno del Comune di Torchiarolo:

è necessario abitare già nell’alloggio ove si intende fissare la residenza;

è necessario apporre in modo visibile il nominativo di tutti i componenti la famiglia sul campanello e sulla cassetta postale;

ADEMPIMENTI

  • modello Allegato 1 (dichiarazione di residenza) oppure Allegato 2 (dichiarazione di trasferimento di residenza all’estero) compilato LEGGIBILE in ogni sua parte e sottoscritto da tutti i MAGGIORENNI che trasferiscono la residenza: in caso di dichiarazioni mendaci si applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. 445/2000 i quali dispongono la decadenza dei benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo PENALE della dichiarazione mendace (i modelli sono pubblicati sul sito del Ministero dell’Interno – Anagrafe – Documenti e trasmessi via fax oppure per via telematica a condizione che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale oppure che l’autore sia identificato tramite carta di identità elettronica o carta nazionale dei servizi oppure che la dichiarazione sia trasmessa alla pec del comune Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tramite la pec del dichiarante oppure che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia dei documenti allegati siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • copia della carta di identità di ogni componente la famiglia (anche per i MINORENNI): se i minori sono privi di documento la residenza non potrà essere definita in due giorni ma occorrerà la conferma dati del Comune di emigrazione;
  • visura catastale o altro atto (anche dichiarazione firmata con allegata copia del documento di identità) che documenti la proprietà dell’alloggio; contratto di locazione o comodato se non proprietari; in caso di eseguite ristrutturazioni, verificare il possesso dell’agibilità o di averla richiesta (qualora l’abitazione risultasse priva di tale requisito la Polizia Locale applicherà le sanzioni previste dal Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 articolo 24);
  • in caso di ingresso in famiglia già iscritta occorre l’assenso dell’intestatario della famiglia;

 

solo per GLI STRANIERI

  • documentazione descritta nell’allegato A per i cittadini extracomunitari;
  • documentazione descritta nell’allegato B per i cittadini appartenenti a paesi dell’unione europea;
  • dichiarazione di ospitalità di cittadino extracomunitario se la nuova residenza è richiesta presso famiglia già residente.

INOLTRE per agevolare gli accertamenti della Polizia Locale fornire i seguenti documenti:

  • atto di acquisto se l’abitazione è di proprietà;
  • contratto di locazione o comodato gratuito se l’abitazione non è di proprietà;

 

TEMPI:

a seguito della dichiarazione presentata per via telematica, SE LA PRATICA E’ COMPLETA, entro due giorni lavorativi la residenza sarà definita.

Entro 45 giorni la Polizia Locale dovrà effettuare gli accertamenti di rito.

In caso di dichiarazioni NON CORRISPONDENTI al vero sarà disposta l’immediata decadenza dei benefici acquisiti e la conseguente segnalazione alla Procura della Repubblica per il RILIEVO PENALE delle dichiarazioni mendaci.

 

LA CARTA DI IDENTITA’ potrà essere rilasciata solo dopo la conferma dati da parte del comune di cancellazione (cinque giorni dalla domanda) ed è il documento personale che consente l’identificazione del titolare della stessa; nel caso di variazione di residenza non è necessario procedere all’aggiornamento del documento in quanto il cambio di indirizzo è del tutto ininfluente ai fini del riconoscimento personale.

 

AI FINI DELLA DENUNCIA DEI TRIBUTI, QUALI SONO GLI ADEMPIMENTI?

 obbligo di regolarizzare la posizione tributaria entro 60 giorni presentandosi presso l’ufficio tributi del Comune di Torchiarolo;

 

HO CON ME UN CANE, COSA DEVO FARE?

 

Affinché il nostro ufficio possa procedere all’aggiornamento dell’Anagrafe Canina Provinciale, è necessario che il proprietario presenti la scheda riportante il codice del microchip assegnato al cane. Se invece l’animale non risultasse ancora iscritto all’Anagrafe Canina, occorre portare il cane presso il veterinario dell’Azienda Provinciale Servizi Sanitari o all’ambulatorio del proprio veterinario per gli adempimenti di competenza.

Torna su